mercoledì 11 novembre 2015

Victoria’s Secret Fashion storia di "Angeli"

La prima volta era il 1995, a New York, Hotel Plaza, a pochi giorni da San Valentino. A svestirsi per lo storico brand di lingerie fondato nel 1977 da un businessman indispettito per la mancanza di posti in cui comprare della lingerie “regalabile” (il nome Victoria’s era un omaggio alla Regina Vittoria, con l’intenzione di fondare “un boudoir dell’era vittoriana dove gli uomini si potessero sentire a loro agio e non dei pervertiti”, diceva il fondatore Roy Raymond) c’era l’armata delle super anni ’90: Tyra Banks, Naomi Campbell, Helena Christensen, Karen Mulder, Stephanie Seymour. L’anno dopo si aggiunsero Heidi Klum, Laetitia Casta, Tyra Banks e Claudia Schiffer.

Non ci misero molto le tv nazionali ad accaparrarsi i diritti per la messa in onda. Il primo spot pubblicitario fu nel 1999, durante il Super Bowl. Risultato: milioni di americani incollati allo show, trasmesso in web podcast e poi sulla ABC.

Sono passati 20 anni, e il Victoria’s Secret Fashion Show resta un appuntamento annuale che catalizza gli occhi di tutto il mondo. Le modelle, le pochissime a cui è concesso calcare la passerella, hanno cambiato le regole del fashion system: il ruolo di “angelo” si è conquistato nel 2007 perfino una stella sulla Walk of Fame.

Nessun commento:

Posta un commento