domenica 3 febbraio 2013

I NARCISI, ANIME NERE



Se ne incontrano tante di persone, ma quelle che non sopporto sono i narcisi. E per narcisi intendo coloro che prima fanno la ruota e poi per non affrontare chi gli sta di fronte  spariscono, si volatilizzano da bravi illusionisti quali sono nella vita. Illudono persino se stessi, si presentano come persone sicure di sé, con le idee chiare su tutto: loro non hanno dubbi, pare che sappiano sempre cosa fare, che cosa è giusto oppure no, si sanno vendere così bene. In realtà sono insicuri, pieni di complessi, con la sindrome dell'abbandono che li perseguita, e con il complesso dell'uccellino in gabbia.
Io li assimilo agli uccelli del paradiso, incantevoli e magnetici, abbaglianti nei loro colori, in una livrea che però a differenza degli uccelli stessi poi a loro non appartiene.[...]
Sono maestri nel proporre un'immagine vincente, ma in realtà possono solo risplendere di luce riflessa, perché al solo pensiero di affrontare se stessi crollano e la loro mente va in pezzi; e te ne accorgi tardi, ma te ne accorgi, perché blaterano, blaterano, blaterano ma poi non dicono niente, sembra che spacchino il mondo, sottolineano i tuoi difetti, ergendosi a giudici implacabili dei tuoi modi, della tua filosofia di vita, sanno una "pagina più del libro". 

Il magnetismo che emanano è così affascinante che anche gli indizi più palesi ti sfuggono. Hanno mille interessi, sono particolarmente intelligenti e colti, hanno gusti raffinati, e sembrano generosi. E qui dovrebbe squillare l'allarme rosso, perché attenzione, se gli capiti fra le mani tu non sei che un giocattolo, e quando si stancano del giocattolo, come i bambini, lo mettono da parte per cercarne uno nuovo. Ti si attaccano addosso come sanguisughe e sembra che senza di te la loro vita non abbia un senso, mentre la tua  ha sempre avuto un senso anche senza di loro, anche solo per il fatto che per te la coerenza con te stesso è un esercizio quotidiano faticoso e difficile.

All'improvviso e quando meno te lo aspetti, puff, loro non ci sono più, e fino al giorno prima con te hanno fatto dei progetti e proposto iniziative, su cui proprio tu facevi un qualche conto, ma a loro che importa? E non saprai mai perché, non avrai mai una spiegazione, un confronto faccia a faccia, una discussione con delle argomentazioni, poiché i narcisi non affrontano, fuggono, senza avvertire, senza spiegare.
Ne ho incontrati diversi, uomini e donne, tutti con le medesime caratteristiche, tutti con lo stesso comportamento, sembrano fatti con lo stampino, stampino che distruggerei volentieri sgretolandolo in un mortaio, come l'istinto mi suggerisce. Anime nere, innamorate di se stesse, che godono quel sottile piacere nel crogiolarsi nel loro perfetto masochismo psichico e che devastano la vita delle persone che, vuoi per un karma negativo di una vita precedente che devi scontare, vuoi perché ti hanno lanciato una maledizione, incappano nel loro flusso energetico, flusso il loro che si alimenta vampireggiando quello altrui. Alla fine tu rimani senza energie, perché il loro vampirismo energetico ha calamitato il tuo flusso nel loro, annichilito dal loro comportamento e soprattutto senza risposte, e non c'è niente di peggio che convivere con l'imperituro perché.

5 commenti:

  1. Ne ho incontrati parecchi anch'io cara Silvia..purtroppo...
    Il mondo pullula di questi narcisi-vampiri che ammorbano l'aria e sono completamente inutili oltrechè dannosi!
    Buona domenica cara!

    RispondiElimina
  2. ...ed il mio cuore continua a versare lacrime di sangue dinanzi a tanta ingenerosita' che mai nulla con l'umano essere avrà! Noi siamo forse figli di un dio minore, condannati a penare sin dagli albori...Silviuccia mia piccina, lascia che ti abbracci forte in questa mattina.

    RispondiElimina
  3. Splendido post silvia..brava..hai descritto perfettamente e minuziosamente questi esseri che anch'io putroppo nella mia vita ho avuto la disgrazia d'incontrare. Il mio primo marito corrisponde esattamente alla tua descrizione in ogni piccolo particolare. Per fortuna nonostante la mia giovanissima etá, dopo un breve periodo masochista (8 anni di vita), me ne sono liberata definitivamente. Ora me ne guardo bene, li annuso a distanza anche nelle amicizie, lo intuiscono al volo.." da me non avranno mai nulla"""...non mi servono.

    RispondiElimina
  4. Servono proprio a questo, vampirizzarci. Servono a farci capire che il bello non ci deve accecare. Servono per farci imparare che apprezzare una persona comporta studiarla bene, scrostarla, capirla e poi investire in un sentimento, se ne vale la pena. Servono a farci capire che la cosa preziosa siamo noi con tutta la nostra energia e che non dobbiamo alimentare i parassiti.Bella riflessione Silvia e benvenuta fra i superstiti dei narcisi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Le anime nere sono gli essere più spregevoli che esistono ma grazie al mio intuito riesco a liberarmene...
    Seguo sempre quella vocina che mi dice....è falso/a...e non mi sbaglio mai..anche se ho avuto qualche problema per liberarmi dalla loro assillante presenza!!!!
    Bel post Silvia... un caro saluto

    RispondiElimina