venerdì 15 febbraio 2013

RIFLESSIONI DI MEZZANOTTE





Spesso mi chiedo che effetto faccia lo scoccare della mezzanotte sulle persone.
I rintocchi di un orologio, forti, sicuri, che annunciano il suo scoccare: DON, DON, DON .
La mezzanotte ci comunica che l'oggi è finito e inizia il nuovo giorno, con le sue aspettative, che la notte fa le ore piccole e noi con lei se siamo ancora svegli, come me, in questo istante, proprio ora che scrivo a ruota libera questo post, ispirato da non so che cosa.
Amo la mezzanotte, l'ora delle streghe e dei fantasmi, delle storie di paura, dei film horror, l'ambiente naturale dei vampiri e dei lupi mannari, dei cavalieri senza testa che galoppano su destrieri dal manto morello.
Ma non solo, la mezzanotte è amica delle principesse, come Cenerentola, che perde la scarpetta che condurrà il principe a lei, e che segnerà la svolta felice nella sua vita.
Per qualcuno è appena appena l'inizio della vita notturna, in giro per locali, in discoteca, a casa di amici a vegetare davanti alla tv, davanti ad un gioco da tavolo, o immerso nella lettura di un libro con un buon bicchiere di cognac sapientemente riscaldato. E' l'ora della Corte dei Miracoli.
Per qualcuno scatta il turno di lavoro, la reperibilità, o  si mette a studiare come fanno innumerevoli studenti universitari presi dall'imminenza di un esame da sostenere (a me è capitato spesso, e, a dire la verità, non è che recepissi granché, ma mi illudevo di sfruttare tutto il tempo disponibile....).
Per altri è l'ora della riflessione, del bilancio della giornata appena trascorsa, dei pensieri intimi, dei ricordi, della sofferenza e del pianto (quante volte nel buio e nel silenzio, il cuscino è stato irrigato dalle lacrime!). Credo che più spesso di quanto si pensi, la mezzanotte in un certo senso sincronizzi le anime delle persone. E poi non dimentichiamoci che la mezzanotte è l'ora del collegamento al nostro ormai caro amato computer, per controllare le mail, entrare nei social network, giocare, scrivere i post sui blog..
Mi piace pensare che proprio a mezzanotte anche gli alieni si sentano un po' meno spiati dai nostri telescopi e allegramente si divertano a fare le loro scorribande sulla terra per osservare la nostra strana, ma quanto mai interessante vita; chiedendosi come mai il genere umano, pur dotato di libero arbitrio, viva un vita tanto madida di emozioni, ansie, paure, sbalzi d'umore, scoppi di gioia, cascate di lacrime, fiumi di risate, valanghe di avventure, intrighi internazionali.
La associo alla luna piena, alla sua luce bianca e trasparente, ai suoi mari magnifici per chi non sa nuotare come diceva Rodari,  tanto romantica e fonte inesauribile di ispirazione per scrittori e poeti, per aedi, amanti, avventurieri ed esploratori, ricordate la novella "Ciaula scopre la luna"?
La luna disegna magnifici ponti d'argento sul mare, e nei miei sogni di bambina spesso vi camminavo per giungere nel paese delle Mille e una Notte, dove mi aspettava il califfo Harun-al-Rashid, che su un tappeto volante mi avrebbe scortata a Samarcanda, Aleppo, Baghdad... 
Anch'io a modo mio a mezzanotte lascio una scarpetta virtuale,  la lascio così nell'etere, in attesa che qualcuno la raccolga, che legga ciò che scrivo e che lasci una traccia su questo mio sgangherato diario, dove tento di dare corso agli infiniti pensieri che pesco nel vasto mare delle possibilità.
E chissà perché li pesco sempre a mezzanotte, l'ora del contatto con il cosmo, con gli angeli, i jinn.
Ti amo mezzanotte.

4 commenti:

  1. Anche tu come me sei un animale notturno, la notte regala un silenzio assoluto, mi da pace, posso leggere tranquillamente tutte le poesie che adoro, mettermi in contatto con il mio essere, prendermi qualche piccola libertá..Amo la notte , abitudine dovuta ai miei lavori tardivi....e la luna ...oh se la conosco bene..la vedo ogni notte riflessa nel mare quando rientro dal lavoro, bellissima, ispiratrice di pensieri non sempre felici, parecchie volte l'ho filmata, mi attrae,mi fa volare con la mente,..grazie Silvia di aver risvegliato con questa bellissima pagina del tuo diario un po' di nostalgia in me, nostalgia che almeno compensa la mia imminente partenza, l'abbandono momentaneo di una parte di vita in questa piccola cittá puzzona, inquinata,provinciale,ma che ogni inverno mi accoglie con tanto amore ..... Buona notte :))

    RispondiElimina
  2. Beate voi ragazze che potete godere della notte, con i suoi misteri, la sua compartecipazione ai nostri segreti, alle nostre più intime sensazioni..Partecipe con noi, misteriosa e beffarda...
    Purtroppo sono una diurna , e vivo tutti i ritmi cadenzati e frenetici del giorno, rimpiangendo la notte che non so vivere...

    RispondiElimina
  3. La fine di una vita e l'inizio di un'altra! Come fosse una duplice essenza di una sola persona, come fosse l'incontro tra Lady Hawck ed il suo amato lupo...condannati da una maledizione che separati li condanna a vivere e dormire separati l'uno dall'altra. La mezzanotte, inizio di passioni senza fine, di amori senza nessun confine!
    Tutto descritto con maestria subblime e minuziosa attenzione che solo chi la conosce la sa vivere e descrivre prima che muoia.
    Grazie Silvia...vita lunga e prospera!

    RispondiElimina
  4. Mezzanotte è l'ora magica!! Il passaggio dal bianco al nero, dal senso al non senso!
    E' l'ora che aprono le porte del mondo del bianconiglio! Non facciamoci mancare una visitina in quel mondo al contrario, dove il tutto si mescola al qui e..ora.
    Buona mezzanotte a tutti. Silvia ti abbraccio

    RispondiElimina