giovedì 14 marzo 2013

paradiso spento


come se un vortice di maledizioni mi stesse continuamente travolgendo , come se il mio Dio fosse dormiente nella sua culla funeraria .
Sono qui,
paesaggio pittoresco
si direbbe perfetto
nell'aspetto
il più saggio degli occhi non vede che Dio
in tal affaccio sul mondo
solo l'animo vede il diavolo
in tal affaccio sul mondo
al cospetto mio un paradiso spento.
rabbia.
sotto l'affaccio
ombre sepolte
rabbia.
questo paradiso spento


Farsaneh Mirarabshahi.

8 commenti:

  1. leggerla su uno schermo più grande rafforza quello che ti dicevo prima.... è genialità pura...

    RispondiElimina
  2. ti ringrazio davvero carissimo!!!

    RispondiElimina
  3. So dirti solo una parola..brava , come sempre!

    RispondiElimina
  4. Paura, terrore, freddo...tanto freddo! Disperazione ed urla soffocate, per troppe occasioni sprecate, per capire che a volte si può osare senza che nessuno ti possa far male.

    farsy, ti auguro un vita lunga e tanto prospera! Dal profondo del mio cuore.

    RispondiElimina
  5. Semplicemente splendida. Brava Farsa

    RispondiElimina