venerdì 12 aprile 2013

Il piacere di sapere che?

Ohhh.... allora ragazzi e ragazze cari una domandina veloce veloce per questo post abbastanza strano, ma molto interlocutorio...
 Ho sfogliato , in una delle tante giornate vuote che mi accade di trascorrere , dove nulla mi può tirare fuori da quest'apatia che spesso mi sovrasta , un po' tutto questo blog che ci appartiene e scusatemi tanto , ma mi sono fatta la classica domanda.
 Ma sinceramente a voi che cosa interessa .?.
Si, me lo sono chiesto più di una volta, facendo un'accurata ricerca su tutti i post pubblicati , spesso di varia natura, ma tendenti piuttosto alla poesia..., alla letteratura...a qualche originale elucubrazione personale...
 Ma , e c'è sempre un ma.....perchè i commenti sono sempre così scarsi e taluni post anche completamente privi di qualsiasi giudizio? Intendiamoci , quando mi riferisco al giudizio, sostengo che questo non debba essere totalemente positivo, nè totalamente negativo, ma soprattutto debba essere costruttivo per chi lo legge, e per chi lo ha scritto.
 Devo essere sincera ? Raramente ho trovato questo, e non crediate che questa mia elucubrazione mentale sia dovuta alla totale mancanza di commenti per l'ultimo post fatto, ma semplicemente perchè sono incuriosita nel capire che cosa realmente vi interessi!!!!!
Spesso ho avuto l'impressione che siate molto vicini ( e egoisticamente ve ne ringrazio non poco..!!!) alle disgrazie degli altri, ...o alle momentanee defaillance del soggetto.....
 Vengono anche prese in considerazione le gioie certamente, ma i commenti sono molto più leggeri e unanimi, mentre il dolore ha una lunga lista di verbi ed aggettivi che fanno piacere alla lingua italiana!
Tutta questa trattazione iniziale o preambolo, chiamatelo un po' come desiderate , serve a farmi capire personalmente cosa desiderate che io scriva , nel timore di annoiarvi veramante andando poi per le lunghe.
 Non mi sembrate particolarmente affascinati dalla danza , forse è una cosa un po' lontana dal vostro mondo abituale , e , mia somma meraviglia..non entusiasti della musica. Le interviste non sembrano centrare la vostra attenzione, le biografie sono soggettive , questo è vero, ma se non mi piace un cantante o un tipo di melodia , io lo faccio presente , il cinema ( forse non l'ho mai trattato su questo blog?) o se si ..non ricordo di avere avuto commenti esaltanti , le curiosità, men che meno e allora , mi faccio la classica domanda. Ma io , a questi poveri letttori sto solo annoiandoli? Guardate che esprimo senza paura o reticenza questa mia perplessità, seguita da una gentile richiesta.
 Quasi tutti sanno il mio periodo molto critico che sto attraversando, ma non per questo io devo sempre tediarvi con la mia situazione contingente.
 Quindi ditemi , quale sarebbe il vostro piacere di sapere che? Su quale argomento provereste più gusto nell'assaggiarlo? Riusciremo ad ampliare quel circolo vizioso che costringe a commentare sempre le stesse persone " sacrificali"?
Io spero tanto di si... e come vostra ancella, sono pronta a chinare il capo ed eseguire i vostri sempre amati ordini....
 (Un piccolo consiglio..se non sapete cosa scrivere , non scrivete nulla...meglio il nulla che l'idiozia!!)

11 commenti:

  1. In effeti, come sempre d'altronde, non fa una piega la tua elucubrazione Nellina mia...Tira molto il dolore, l'agonia, la disperazione che non una qualunque forma seppur timida di felicità, allegria e serena attitudine. Che dire...cosa interessa a me personalmente pesno sia chiaro a tutti: fare urlare la mia anima e farle dire tutto ciò che non può nella vita reale, sfogare ogni mia sofferenza senza remore alcuna visto che nel real me ne faccio non poco...amo la telefonia, la musica ma in maniera poco professionale e quidi faccio una fatica e mi sento fuori luogo nel commentare i tuoi splenditi post in quanto non all'altezza di dire la mia.

    RispondiElimina
  2. cara Nella, anch'io ultimamemte ho abbandonato un poco questo blog, ma non x mia volontá, a me piacciono i tuoi post e se a volte non ho commentato, é x mancanza d'esperienza, di tempo e di lavoro , ma quando posso li leggo sempre (anche in ritardo) volentieri, mi rilassano e riesco x brevi istanti ad abbandonarmi con la mente x cui "io"... non mi annoio...Mi spiace molto che tu stia passando questo triste periodo che non ti abbandona, e ti capisco, oltretutto fai uno sforzo enorme x sentirti viva e non é poco..un bacio Nella cara e perdona a volte le mie mancanze ;)))

    RispondiElimina
  3. Caramella mia! Difficile darti una risposta, almeno da perte mia! Ci posso provare: forse che l'entusiasmo della "prima volta" è passato? Forse che nessuno di noi, tranne te naturalmente che è il tuo lavoro, si intende di musica o di danza da poter disquisire con te su questo argomento?
    Forse che ad alcuni di noi sono aumentati gli impegni di lavoro e il tempo per il diletto si è ristretto? ..thò ti ho fatto anche la rima!!!
    Forse ....e parlo per me...mi hai sopravalutata...la mia disinvoltura ti ha fatto credere che io abbia una cultura..che in effetti non ho, è solo fumo e niente arr...!
    Forse che non so commentare se non ho qualcosa di costruttivo da dire?
    Ci sono tanti "forse" e in mezzo cè una certezza: Mi diverto a leggere quello che scrivi! Ti seguivo da Black, dalla Moletania (dove mi sono divertita un mondo)meno da Rock Music Space non ci capisco un tubo di musica! Non mi annoio a leggerti e men che meno ad ascoltarti. Vorrei che tutti loro ti potessero ascoltare! La tua simpatia e la tua voglia di positivo (anche in circostanze angoscianti) mi infetta e con te rido..rido..rido con il cuore.
    Spero solo che non sia tu ad essere annoiata di questo spazio, spero proprio di no ..perchè perderti sarebbe veramente inaccettabile. Ora...sono stata molto impegnata nel lavoro, ma ti prometto che mi impegnerò per escogiatare qualcosa che ti diverta!!! Ci faremo due e anche quattro risate e tutto passerà...non annoiarti Cramella mia..resta con noi! Resta con me!
    Ti voglio bene, non saprei stare senza di te.

    RispondiElimina
  4. Tutti sono all'altezza di dire qualcosa, e tu amico mio carissimo, Vitino mio caro , più di ogni altro...
    Certo se l'argomento non ti interessa , fai bene a girar l'angolo, ma se può intrigarti chiedi, contesta, critica, sfogati...di tutto e di più...
    Ti voglio sempre tanto bene!

    RispondiElimina
  5. ALESSANDRINA cara non era e non voleva essere un blog sulle mancanze , perchè ci mancherebbe altro che un follower debba continuamente commentare ...
    Molto spesso per mancanza di tempo e di interesse ha , beato lui ,del meglio da fare...
    Ero solo curiosa di sapere quale sarebbbero gli argomenti che più solleticano i lettori di questo blog, così ampio e così aperto a tutte le informazioni possibili...
    Tutto qui!
    Non sentirti in colpa...per quanto mi riguarda , sei una delle più presenti!
    Ma non voleva essere personale , solo generico...
    Un bacio grandissimo..dolcezza!

    RispondiElimina
  6. Adorato angioletto di una GALDRIEL, ma chi si smuove?
    Io stancarmi del mio lavoro, giammai..per ora è la sola cosa che mi fa sentire un brivido di vita...
    Volevo , non per me sicuramente, capire , quali argomenti possono intrigare di più 'sti" incoscienti"che si sono iscritti per non annoiarli più di tanto.
    Non sono loro che sono al mio servizio, ma io al loro e la collaborazione deve essere, se vuol esserlo , reciproca....
    Niente cose personali, pura curiosità e voglia di coinvolgere...
    Ciao vecchiaccia maledetta....le sgridate te le risebo in un giorno di non compleanno!
    Ti voglio tanto bene che è difficile spiegare, perchè solo chi ti capisce anche a telefono spento può capire!!!!

    RispondiElimina
  7. ...cara Nella e cari tutti voi che siete nel blog, dopo la mirata e sensata sinfonia in Do minore, come la quinta di L.Beethoven, donataci della rock star, N.C, ammetto che ella ha tutte le ragioni di suonare quei tre Sol e il Mib, che da soli scuotono ancora il mondo. Scusate l'ouverture, e vediamo di essere seri. Allora, a mio avviso la cara signora Nella ha fatto un'acuta osservazione: che cosa interessa agli amici de ' Il piacere di sapere?'...io penso che il discorso sia un po' lungo e soggettivo. Ognuno di noi è un'entità distinta e singolare. Con un preciso modo di essere e soprattutto di pensare sentire e agire. Con un carattere ben definito e diverso da qualsiasi altro. Chi ama mettersi in gioco raccontando di sé, chi invece non vi riesce; chi ama una determinata materia culturale, chi un'altra diversa, ecc ecc...così succede che ognuno di noi scrive di cose che più lo coinvolgono, pensando che possa coinvolgere anche tutti gli altri. Ma purtroppo non è così. Nella è brava a scrivere, non solo pietanze ricche di personaggi rock con rispettivo contorno, ma lei stessa potrebbe, poiché scrive molto bene, scrivere di qualsiasi argomento. Ma la sua forza si trova là, nel mondo che tanto la appassiona: la musica rock, e il cinema. Ho usato il termine 'appassiona'. Ecco, secondo il mio misero punto di vista, per coinvolgere la nostra comunità, tutta, è necessario trovare una formula dove appassionare il pensiero e la volontà, affinché l'agire diventi un diletto per partecipare in gruppo. Come fare ad suscitare la giusta passione? Non possiamo certo innamorarci uno dell'altro in gruppo. Magari! Pascal avrebbe dovuto inventare una figura geometrica senza fine. Allora senza la geometria a disposizione che facciamo? Ecco Platone venire in soccorso: Idea! O eureka ho trovato! La mia idea sarebbe: perché non proviamo a scrivere tutti su un argomento scelto a priori? Esempio: una persona, che ne so, Nella? Katya? O chiunque, va bene, decide l'argomento, e a turno scriviamo quello che ci detta il nostro essere. Creare un racconto a più mani. Lo so non è una novità. Ma questo permeterebbe di coinvolgere il gruppo e di esternare con la scrittura le proprie qualità intellettuali, creative, e anche personali. Perché quando si scrive, anche se si tratta di fantasy, ci si racconta sempre. Questo è un escamotage che contribuisce per conoscere il lato nascosto di ognuno di noi. Ci si mette in gioco senza aprire tutte le porte e le finestre della propria casa. Il metodo? Uno inizia a scrivere e un altro continua dove il precedente si è fermato. E tutti devono partecipare. E secondo me, la passione scaturisce a tal punto che si vorrebbe scrivere tutti i giorni. Poiché la creatvità appassiona. Bisogna decidere quante righe uno deve scrivere...ps. il primo che decide di tagliare il nastro di partenza, ha la facoltà di sbizzarirsi per la scelta dell'argomento...ok..io ho gettato da buon contadino il seme per il frutto che accresce lo spirito...abbraccio a tutti....e uno particolare a Nellina che mi ha ispirato...:-)))

    RispondiElimina
  8. SERGINO mio , io sono aperta a tutte le sperimentazioni per rendere più"passionale " questo nostro mondo...
    Quindi se si desidera fare delle sperimentazioni , ben vengano.... abbiamo un ottimo seminatore, che saprà, da bravo nel suo lavoro qual'è, che molti semi germoglieranno altri cresceranno smunti ma altri ancora saranno perduti nel vento...
    A parte il fatto che a mio avviso il seme sperduto nel vento , sa anche dire qualche cosa...
    A voi l'ardua sentenza...
    Ciao Sergino bricconcello....
    Fantasiosa settimana!

    RispondiElimina
  9. Ecco lo sapevo che Sergio sarebbe finito...in quel preciso argomento!
    Una ammucchiata!!!Evviva!! Quando si inizia???E da dove si inizia!??
    E sopratutto da chi? Caramella mia confido in te che hai fantasia...inizia tu che io ti seguo a spalla!

    RispondiElimina
  10. Metti a posto la gamba GALDRIEL mia e poi partiamo a razzo...
    Vito è pronto , armi in spalla e cartucce da sparare?
    Sergino deve incominciare a volare basso, tipo ...beh questa me la censurate e non la scrivo....
    Alessandra deve arrivare in barca ,Silvietta molli l'albero, Romolo porti coda alla vaccinara.., Rosy le sue poesie, Ro ..penso ci basti lei ..tanto dal Brasile ci vuole un attimo e gli altri si attacchno pure che qualcosa uscirà fuori..
    Allora si, sai i commenti..
    Non dovevi presentarmi il Don delle missioni? Ci sarebbe utile...a me in special modo!!!!!!
    Perdonate , in qualche modo devo santificare la festa.....

    RispondiElimina
  11. Un veloce passaggio per notare anche la presenza del nostro amico Sergio.
    Mi piacerebbe poterti seguire, anche in queste riflessioni che non sono per nulla banali ma che anzi trovano l'accordo di molti di noi.
    Ti ho scoperta fra le righe del mio blog "familiare" e con altrettanta stima ti invito fra quelle dei miei pensieri di donna e di figlia.
    http://johakim.blogspot.it/

    Un grande abbraccio che spero possa anche consolarti...
    Joh

    RispondiElimina