sabato 25 maggio 2013

Abbia inizio la mia danza

Abbia inizio la mia danza
troppo distante da quella stanza
ma non è più tempo d'indugiare e la mia mano tendo a te
come un'invito che...Tu, dallo sguardo innocente,
dalla pelle vellutata come petali di rosa

dagli odori cosi forti e
fin troppo arditi,
l'afferri con veemenza passionale
ed io cingendo i tuoi fianchi al mio corpo ti accosto
risvegliando ogni più recondito nascosto.

Alito ardente come fuoco che avvolge le nostre membra, come fiamme che su in cielo partono dal rude suolo,
la danza abbia inzio cancellando ogni altro suono.
Chi mai fermarla potrà,
quella subblime aura che aleggia nei nostri cuori ammaliati all'unisono
chi mai oserà porre fine alla mia danza?
Mentre le movenze, del mio incedere inarrestabile, avanzano
nel mio regno, questa danza continuare potrà
ed allora con un dito il cielo azzurro si potrà.

8 commenti:

  1. Bellissima, struggente ed eccitante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre gentile ed attenta ad ogni espressione dettata dall'intima parte dell'anima.

      Elimina
  2. grazie della visita, è molto bella e coinvolgente
    buon fine settimana

    RispondiElimina
  3. Voglio vederti danzare...me l'ha ricorda tanto questa canzone di Battiato , caro Vitino...piena di tutto, passione, sensualità, ardore, desiderio...
    Un bacio speciale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nellina, credimi, mai desiderio fu cosi anelato...ricambio il bacio più che speciale!

      Elimina
  4. Parole ricche di passione, immagine stupenda,un intreccio straordinariamente sublime!
    Ciao:)
    Luci@

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei gentile Luci@...lieto che sia riuscito ad emozionarti!

      Elimina