lunedì 17 giugno 2013

VENTO

VENTO

Il vento mi trascina lontano.
Il vento mi soffia sul viso
ma non mi ruba un sorriso.

Quel vento ..
sento che devo lasciarmi andare
ma ho paura.
So che mi troverei lontano
lontano
dove devo andare.

Il vento
ancora quel vento
che porta con sè tutti quei profumi
quegli odori profondi
che ti passano attraverso
e si fermano dentro.

Il vento
ancora quel vento
suoni sottili
che par solo le mie orecchie sappiano udire.

Il vento
ancora quel vento
quanti brividi ...
brividi che pare solo le mie mani possano sentire.
Sensibilità sottile
che va oltre
oltre tutto
che riempie
che svuota
che fa compagnia
che lascia soli
che richiama
che allontana.

Il vento
ancora quel vento
mio compagno di viaggio.

Vento
sciogli i tuoi capelli biondi
dammi la tua mano
continuiamo il cammino.

Incontreremo
un altro vento compagno di un'altra anima.

Vento
unisci le mie mani alle sue mani
Vento.

4 commenti:

  1. Bellissima Valentina questa tua poesia, ode al vento e al suo cominicare. Complimenti

    RispondiElimina
  2. Cara valentina, Don Juan diceva che il vento è il potere, specialmente al crepuscolo. Quando tutto è perduto, al crepuscolo il vento porta il potere....e tutto ricomincia. Questo il mio augurio a te. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Kattia...è un bellissimo augrio. Bacio.

      Elimina