domenica 21 aprile 2013

Incrocio di sguardi

Un capriccio, un semplice proviamo...è cosi che abbiamo cominciato.
Tu sembravi non fidarti, un ragionevole dubbio causato dalle delusioni e dai mancati ti amo.
Io che iniziavo a volare e finalmente la nuda terra tralasciare...il tuo sorriso mi catturava.
Attrazione quasi fatale, attitudine cosmica quasi universale!
Fino a quando come paratie abbassate la passione dilagava come arte in genere.

Un'incrocio di sguardi consezienti, ammalianti ed attraenti...la scintilla che capii, ecco il paradiso e proprio qui!
"Scusa, sai, provo ad insistere, il mio cuore non resiste."
Già lo sò cosa dirà: insopportabile verità! "Sai vorrei dirti...tu mi sorridi ed io mi alzo in volo"
Io ti amo...anche se ci conosciamo da due, anzi tre vite o giù di li...
Ecco qui che si ripete: sò che è antico, ancestrale il mio modo di amare!

Chiedo venia ma ti amo, e non saprei scriverlo perchè trema la mia mano.
Perdonami se urlo piano, tu mi dici: dammi la tua mano, che cosi insieme voliamo!
Ma se non urlo morirò e poi chi potrà dirti che amore tu per me sei?
Adesso rido, anzi sorrido, cioè forse no, anzi credo che si ma chi se ne importa prima che dica: ti amo anch'io, mio tutto mio cosi sia!

Ti guardo fisso nei tuoi occhi che come isole nell'immenso e sconfinato blu, tremo e non mi fermo più.
La sola idea, il solo pensiero di averti accanto di sentirmi tuo soltanto...sono fermo e mi emoziono.
Sarà il tempo, sarà il volo...sarà che se non ti dico TI AMO io MUOIO!

5 commenti:

  1. a volte é preferibile morire che dire "ti amo"...a me costa molto, tu lo urli al vento caro Vito ma qualcuno raccoglierá il tuo grido straziante?..Io nel dubbio ..."taccio"!!!!

    RispondiElimina
  2. Lacerarsi per amore è una delle cose che la vita ci permette di assaporare fino a morirne.....
    Ciao Vitino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che dolce morire però...mia adorata Nellina.

      Elimina