sabato 20 aprile 2013

Tre di noi .....(5ta parte )....continua...


La notte era il suo mondo, amava passeggiare sulla scogliera in balia dei propri  pensieri, piú che pensieri ricordi...
 Si lasciava cullare dalla risacca delle onde, oltre... ..ascoltava i silenzi del  cuore.
Amava il mare, lo preferiva senza luna , buio , silenzioso, per nulla nostagico, ma quella sera " la maledetta " illuminava il sentiero ,  non sopportava   di essere continuamente seguita da quei riflessi fosforescenti,, "stronza di una luna che risvegli i ricordi e mi riporti al passato"...,pensó..
La sua mente voló oltre il mare,  oltre l'oceano  in  un paradiso lontano,  un'altra isola, un altro mondo.. .. sapeva che Lui in inverno viveva  lá.. da qualche parte . Lo aveva scoperto un giorno qualunque parlando con amici in comune, benché fossero della stessa cittá, non si erano mai piú incrociati...
Lei rientrava in autunno, lui in estate  ......
Si domandava spesso come fosse esteticamente dopo 20 anni .. curiositá femminile,  " passeranno anche per lui! " .Quel  pensiero la rallegrava, non aveva paura d'invecchiare , ma  il  non poter rivivere mai piú quelle emozioni le segnava l'esistenza rendendola insofferente....
Che strano rapporto il loro, mai iniziato, mai finito.....un rapporto animalesco fatto solo di intense e indimenticabili vibrazioni .......
A quei tempi era uscita la canzone · ....."Voglio un angelo"....canzone che le ricordava perfettamente quei momenti interminabili, ..afrodisiaci, esilaranti,
(Di certo era speciale,
bellissimo animale.
Un'aria da innocente
e voglie molte strane.
Si, lui senza pudore,
lui dolce ed immorale.
Si, lui che andava oltre, 
ma che sapeva amare.).. ........
."Gia!! "era proprio cosí " rammentó!!! ... ... La sua bocca sensuale, carnosa quel tanto che a lei piaceva.. quei baci violenti , inebrianti,  l'annullavano completamente, la sola certezza di averli  vissuti erano i lividi sulla labbra che si ritrovava al mattino..lividi che sapientemente nascondeva sotto il  fondotinta mentre rievocava i magici istanti notturni .....Rammentó la sua pelle vellutata, strana per  un uomo, i  fianchi stretti, i glutei ben sodi....il  corpo stupendo.. erotico anche nei piedi..troppo!!!..
Lei non aveva mai fatto uso di droghe o abuso di alcol..non ne aveva bisogno .. le emozioni esplodevano dentro, incontrollate, animalesche..........Amava tanto quella canzone  , rifletteva il suo stato d'animo interno, il suo mondo proibito, i  segreti ricordi che a volte rispolverava durante le sue scorribande (mentali) notturne.......
"Buonanotte  !"..il rumore della voce la riportó nella realtá , ...."Ciao  .anche stanotte ci si vede buona passeggiata."............................  si rese conto che aveva freddo, l'umido del mare   era penetrato nella  pelle, si arrotoló la sciarpa al collo e come per magia.... ..brividi  le riportarono alla mente  "quella notte".. la notte in cui  lui   sensualmente,  con amabili dita, accarezzandole i lobi delle orecchie   come solo lui  sapeva fare,  (conosceva bene i suoi punti deboli il bastardo)   le  annodò la   sciarpa rossa ........."Una sciarpa per ricordarti di me, identica alla mia, per annusarmi ogni volta che ti mancherò" Gli voltò le spalle e non si videro piú... .........una storia  mai iniziata e mai finita...
" la notte é ancora lunga" pensó.... .....continua...

10 commenti:

  1. Molto interessante molto "bastardo"...ma mancano dei capitoli per inserirlo...
    Dove lo mettiamo?
    Da pensare bene bene...
    Brava Alessandrina....

    RispondiElimina
  2. ...wow, questa sciarpa è un Casanova incarnato! Arriverà integra alla fine? Nellina ha già in mente che fine riservale...Alessandrina più chre mai sensuale e passionale...bollente apparizione, abbaccio...

    RispondiElimina
  3. ahahahahahah... si capitolo scottante..sistematelo voi dove volete..ps..finale modificato sotto consiglio di Gala" io..come al solito, avevo invertito i ruoli...fate voi carissimi..potete anche cancellarlo ...bacioni..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai toccare , spostare , cambiare...
      evviva l'arte di arrangiarsi...

      Elimina
  4. ps...pensaci tu cara Nella a far rivivere questo personaggio "bastardo" in via d'estinzione .... " passano anche x lui gli anni sai???.....probabilmente avrá calmato i bollenti spiriti....chissá.. e se fosse anche migliorato.??.... ;-)))))

    RispondiElimina
  5. Pensarci io?
    Abbiamo la prelibata e gustosa arte di Sergino...io aspetto da lui la prima mossa, come una partita a scacchi!!!

    RispondiElimina
  6. ...Nellina cara, con che colore giochi? Perché se hai scelto di essere candida allora devi fare la prima mossa!...abbraccio...

    RispondiElimina
  7. Sono candida!!!!!
    Ho già fatto la prima mossa...
    A lei prode cavaliere!!!!!!
    Smack!!!!

    RispondiElimina
  8. "una storia mai iniziata e mai finita..."
    faccio silenzio...

    complimenti cara.

    RispondiElimina
  9. mah..mai dire mai cara Ro...,-)) sai sono le tue stupende poesie che ecciytano la mia fantasia ;-))

    RispondiElimina