mercoledì 24 aprile 2013

Spiegatemi perchè.

Adesso spiegatemi perché, ditemi com’è, che all’improvviso questo pensiero dolce e sincero si trova dentro mè...


Dentro la mia anima ed il mio cuore dove odio e rancore fanno solo tanto stupido rumore, dove come re e regina si trova solo tradimento e strazio ogni mattina per quello che la vita mi ha dato, donato e regalato solo fiele ed amarezza…spiegatemi perché questo pensiero viene a mè con sincera armonia e schietta allegria, portando gioia e simpatia…dov’è invece solo deserto violento e violato, consumato e reciso.

Cieli immensi pianeti vicini e lontani universi conosciuti e non, vi scongiuro venite a mè e ditemi perché questo barlume di speranza arriva dentro la mia inutile e misera stanza, perché…perchè…quest’illusione di potere sognare con questo pensiero viaggiare, solcare mari, cieli, galassie infinite, stretta ha me…lontano da stupide bugie, ogni mia lacrima bagnerà il tuo seno dolce e sincero, puro ed inesplorato darà alla mia anima, qualcosa di immeritato…viaggerai con me, allontanando ogni male e crudeltà, sognando solo la nostra umile realtà!

Realtà dove niuno potrà mai entrare, solo amore e armonia, serenità e tanta tantissima fantasia...perchè? Pensiero mio, dolce amico pensiero, hai scelto proprio mè!
Mè, malato terminale, privo di qualunque sentimento naturale, violato nel mio essere, mio dolce pensiero…tu che ogni giorno resti, torni e vai, ti ricorderai di mè anche quando non sarò più…ricorderai quanto amore e speranza hai donato ad un’anima afflitta e ferita derubata e recisa, quanta vita sei riuscito ha darmi in più senza chiedere in cambio null’altro che …tu…tu…tu mio dolce alito di vita mio tenero fiato mia cara ed immensa...vi prego cieli immensi galassie infinite datemi ancora un attimo di vita di illusione che per me non è ancora finità...e chissa forse ma solo forse riavrò quello che stò pensiero dolce mi portò.

Nessun commento:

Posta un commento