lunedì 24 giugno 2013

Paura d'amare

Saranno soltanto i miei occhi a subire la tua menzogna
Se soltanto proverai a toccarmi, un'errore fatale commetterai
Dimenticarla mai più cosi potrei
Quando un menzogna interloquisce, solo allora capirai quanto ferisce 
Ma ti dirà lo stesso ciò che il suo cuore avido vuole

Tutti hanno i loro difetti cosi come tu...
Li ho ben capiti, ho...si che li ho compresi
Cosi che lascerò che il mio sogno possa avviarsi nel fondo del mio bere
E quando di notte il mio cielo brilla
Senza una luna senza una stella
Paura d'amare

Rammenterò la paura che cadeva dai miei occhi stanchi
Ma dimenticarmi di te non fu mai possibile...quasi fossi un dipinto orribile
Ho sperato, bramato, agognato tu provassi, provandola io...
ho sperato che tutto velocemente nasca per poi velocemente finisca.

L'agonia di una distanza, quella tra la fiducia di un'amore che mai sarà
L'illusione di ciò che non accadrà...
Per una porta che si apre ed una che non mi riesce di chiuderla
Di certo ogni parola sbaglierò, come sempre d'altronde io farò
Ma comunque ti dirò ciò che vorrei
La differenza tra amare ed ogni sua conseguenza
Il soffrire per un raro amore che più lo vivo e meno imparo 
Sbaglierò comunque sia, e la mia vita se ne andrà via!

5 commenti:

  1. La vita è un'eterna altalena:amore-sofferenza, gioia-dolore,inganni,mensogne e così via.
    Interessante introspezione.
    Rakel

    Grazie per il commento lasciatomi da Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per il dolce apprezzamento, ma mi spiace per il mio non...commento! Ne so chi sia la nobil Gianna per sono lieto dela tua vista in questo blog!

      Elimina
  2. Ho iniziato a leggere questa tua poesia consapevole della sua bellezza, pur conoscendoti da poco, sò quanto il tuo animo è sensibile, mi sono ritrovato con gli occhi lucidi.
    Non posso far altro che complimentarmi e istigarti a continuare, bravissimo Vito un salutone
    Sergio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sergio, grande mico mio...spero solo che la lucidità dei tuoi occhi sia stata a fin di bene! Sono io a ringraziare te per essere riuscito ad...emozionarti!
      P.S: mi turba non poco la tua "istigazione"...a che prò? Lunga vita e tanta prosperità amico mio carissimo!

      Elimina
  3. L'amore innalza e così come ci porta alle più alte vette tanto può sprofondarci. Mi sono ritrovata con lo sguardo perso nel vuoto, dopo aver letto questi versi, così vicini alle cicatrici del mio cuore. Bravo come sempre.

    RispondiElimina