giovedì 31 gennaio 2013

Congiuntivo....che cos'è?


“Ma mi faccino il piacere!”, “Batti lei”. Sembra che il grande Totò e Fantozzi col passare degli anni abbiano fatto scuola (se così si può dire) nel torturare il congiuntivo della lingua italiana. Dal mio canto sto' dubitando delle mie conoscenze

grammaticali perché sempre più spesso sento persone comuni, politici e persino giornalisti famosi usare (secondo me) i verbi in maniera errata e quindi mi cominciano a venire dei dubbi: che abbiano modificato la lingua italiana? Niente affatto.[...]
Molti italiani conoscono poco il congiuntivo e tendono a sostituirlo con il modo indicativo o, cosa ancora più grave, col condizionale. Prima il fenomeno poteva essere imputabile alla scarsa

cultura e all'utilizzo esclusivo o quasi del dialetto, ma oggi con la scolarizzazione obbligatoria, tale fenomeno dovrebbe essere sparito o quasi dalle bocche degli italiani, invece purtroppo, anche se ridotto, è ancora presente e molta gente commette ancora errori (e orrori) grammaticali, strafalcioni linguistici allucinanti. Perché? Perché si legge poco o nulla, alla tv ci propinano programmi INGUARDABILI, di bassissimo livello culturale, dal “Grande fratello” all’”isola dei famosi” e simili.

Aggiungiamo anche la sempre più scadente qualità della scuola nostrana.Tempo fa ho sentito al telegiornale una notizia secondo la quale si vorrebbe del tutto eliminare il congiuntivo. Quindi pensate a che livello siamo, se per non far apparire come dei completi caproni sgrammaticati i vip o quelli al potere si cancellano parti della lingua. Di ciò sarà contento il caro giornalista Luca Giurato, "uno dei più temibili nemici del congiuntivo.
Ciliegina sulla torta: tempo fa è stato riconosciuto che dire "ma però" e "a me mi" non sia più un errore. Come stiamo messi male. POVERA ITALIA!

10 commenti:

  1. Romolo, si ..povera Italia...
    Vogliamo eguagliarci alla lingua inglese , dove il congiuntivo è inesistente e così sentiamo degli orrori grammaticali da ogni parte!
    Dobbiamo rassegnarci, penso non ci sia alcuna speranza!
    Un abbraccio caro amico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, sempre gli inglesi, anche il mio primo post riguardava l'esterizzazione della lingua italiana, mi vien da sperare che qualcuno tolga .....il tappo a quell'isola!!!!

      Elimina
  2. Caro Romolo all'ignoranza non cè mai fine. I padri della nostra splendida lingua si rigireranno nella tomba! Ma noi esseri umani abbiamo la capacità di distruggere tutto e forse ci riusciremo.
    Ottima riflessione Romolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, se potesse tornare Dante....

      Elimina
  3. Caro Romolo, hai proprio ragione!! Concordo in pieno con te.....!!!Nessuno + parla correttamente l'italiano e la televisione,invece di dare l'esempio con programmi istruttivi ci propina sempre " programmi spazzatura "!! Povera Italia in tutti sensi.......!!!!

    RispondiElimina
  4. certo, adesso la metà delle parole che si dicono sono inglesi!!! spesso mi capita di vedere in certe tv private dei programmi che spesso faccio fatica a capire! Uno di questi è "shopping night" ( titolo inglese, naturalmente ) sul canale "Real time" ( toh!, anche questo inglese)

    RispondiElimina
  5. Acerrimo nemico del congiuntivo, Luca Giurato? Naaaaa esiste il mitico e unico non chè insostituibile ed immarcescibile Lapo Elakan! Vuoi mettere mister congiuntivo Lapo? Ma che mi dici mai!!! Che mi venghi un colpo se non aggiudichi la palma del miglior congiutivitico al mio adorato Lapo Elkan!

    RispondiElimina
  6. Veramente siamo proprio messi male,basta leggere i giornali dove si trovano tanti "orrori",la tv ci propina solo programmi che fan cadere le braccia,programmi di cultura non ci sono,ogni tanto sento o leggo parole "inventate",allora non dobbiamo meravigliarci se il livello grammaticale degli italiani sia questo!Buonanotte da Olga.

    RispondiElimina
  7. Cara Olga, hai fatto centro. Sei stata più completa di me, io ho parlato solo di tv spazzatura, tu giustamente hai messo in causa anche i giornali. Nel vocabolario Zigarelli del 2013 ci saranno ben 1500 parole nuove. Ma vogliamo imparare prima quelle vecchie???

    RispondiElimina