martedì 12 febbraio 2013

Festival...

Non volevo scrivere proprio nulla a proposito di questa manifestazione  a mio avviso ormai obsoleta e utile solo alle case discografiche per spremere qualche poveraccio che poi viene anche ingiustamente relegato nel nulla più assoluto.
 Ma poi, scendendo a valle, gelo permettendo, sentivo nei negozi e sui crocicchi delle strade un pullulare di voci su nomi di cantanti che non so neppure se parteciperanno, ma insomma per farla in breve ..di SanRemo parlavano.
 E allora mi chiedo, quanti di voi questa sera pur ritenendo questa manifestazione, vetusta e deprecabile, non butteranno uno sguardo ( non so per quanto tempo) sul teatro Ariston? Penso , malgrado tutto, non pochi, per poi asserire seccamente di non aver nemmeno dato uno sguardo a questa operazione mediatica così superata, per poi riferirvi le cantanti come erano mal vestite, le canzoni come erano brutte, i presentatori scontati etc etc ...Ma tanto viene guardato!
 Sinceramente un'occhiata la butto anch'io per vedere tutto l'anbaradan, anche perchè il televisore grande non è gestito da me ed è impossibile svicolare in altro luogo mentre si cena. Poi rientro nei miei appartamenti e con i miei cani ci godiamo un film in dvd per una scarsa mezzora e dormire beatamente...

Ma , siamo sinceri fino in fondo. Io un Festival di SanRemo l'ho visto, proprio di persona , e non per lavoro, ma per curiosità. Ero ragazza , ma ero consenziente , non ho alternative.Accompagnata dal  solito giornalista del " Corriere della sera", amico di famiglia( si dice cosi'...)mi trovai , vestita e addobbata a festa come un cioccolatino,(voluto da mia madre)..tra i grandi dello spettacolo. Non ricordo l'anno, ma non era stato uno dei Festival più disastrosi, o la mia impressione di ragazza lo reputava tale? A voi l'ardua sentenza!
Si svolgeva allora ancora al Casinò Municipale, e non in quella specie di Teatro Ariston dove
l'acustica è orripilante.Il salone d'inverno che ospitava il tutto, era un ambiente bellissimo, scicchissimo e affascinante. Le manifestazioni erano selezionate e gli inviti pure, quindi non ti trovavi tra nugoli di persone vocianti e parenti dei cantanti in fregola....

Come un pacco postale mi trovai vicino a quell'amata persona, che ora non è più , di Sandro Ciotti e vi assicuro che la comicità e le battute non si sprecavano di certo.Ciotti era un telecronista sportivo, ma si dilettava di  musica e sapeva suonare il piano meravigliosamente, in più conosceva tutti i pettegolezzi dei presenti, quindi tra la ben nota tirchieria di Gianni Morandi che non offriva neanche una caramella , al battere di coscia della presentatrice di turno ( non faccio nomi..), la serata trascorse splendidamente.Ricordo che non finì di vedere la fine il nostro Sandro.Peccato , soprattutto per me, perchè ad un tratto mi sentii sussurrare.." Sopraffatto dal divertimento , guadagno l'uscita"..frase che rimase storica negli annali della musica! Che uomo, che forza!
 Ne è passata d'acqua sotto i ponti miei cari , ora sarete voi a raccontarmi come è andata la serata e le vostre impressioni. Io l'uscita l'ho già guadagnata.
Mi tengo stretto il mio dvd che devo sempre terminare( War Horse), perchè non so se riesco a trattenere ancora le lacrime e tentenno se optare per la resa o andare avanti , mentre voi magari direte che " SanRemo è SanRemo"...

14 commenti:

  1. Tesoro.. il tuo post..come sempre del resto, stimola la voglia di guardare s.Remo..ma questa volta non mi freghi!... Non mi tenta e non ci tengo nemmeno..fra l'altro sono fortunata, mio marito é andato a vedere il calcio cosí evito anche lo zapping fastidioso...mi godo un film mediocre leggendo te , cosí pimpante e stimolante. ..bellissima la tua descrizione di Ciotti e tutto il resto..brava come sempre. Un bacio

    RispondiElimina
  2. ....cara Nella, pensa, io dei festival delle case discografiche, ne ho visto uno soltanto, quello di Luigi Tenco e del bravo cantante di colore cieco che cantava la stessa canzone...mi dispiace di non ricordarne più il nome...ma ricordo la tragica fine di Tenco, che secondo me, assieme a Battisti, aveva anticipato la rivoluzione della cantare melodico italiano...poi tu sei la specialista del settore, quindi senz'altro ne saprai qualcosa...grazie del fantastico post...abbraccio notturno alla Chopin...

    RispondiElimina
  3. ALESSANDRINA mia , ma guarda che non è mia intenzione il fregarti..anzi!
    Il mio esempio era quello di andare a letto comodi comodi con unn bel libro o un video..quindi?
    Ma se qualcuno avesse buttato l'occhio( io l'ho fatto...)mi sappia dire che ne pensa...
    Ciao amoruccio bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia adorata...fra barzellette, volgarità e tanta sgradevole ilarità che fa completamente pandan ( la Littizzetto che scende le scale senza cadere e fa il gesto dell'ombrello sigh...), continuano a dissacrare quello che una volta era il festival della canzone ITALIANA! Si cerca di essere sempre anticorformisti, si cerca sempre di essere per cosi dire meno etichettati, più vicini alla gente, più alternativi e cosa si ottiene? Ci si ritrova tutti a dire: meglio andare fuori a farci molti aperitivi!

      Nota positiva musicale: Mengoni, grande, voce flessibile e dalle molteplici possibilità vocali!
      SmuaaaaaaaaaaaaaaaaaaCK! Cara...nella! ;-)

      Elimina
  4. Ciao SERGINO...anche tu non mi sai dare nessun appunto su ieri sera ?
    Neppure 10 minutini? ehh..pazienza!
    Il cantante in coppia con Tenco ( esistevano le canzoni fatte da due persone diverse)era , per quello che ricordo, Dalida..penso di esserne quasi certa!
    Non sono molto ferrata sui Festival..ma insomma...
    Il cantante cieco che tui dici potrebbero essere tre, ma non in coppia con Tenco.
    O Wilson Picket, o Armstrong,o Stevie Wonder e come ospite d'onopre una volta Ray Charles( saltiamo i gruppi eh?)
    Grazie infinite per le tue gradite parole , e soprattutto per un notturno di Chopin...
    Quale hai scelto?
    Smack, smack , smack...

    RispondiElimina
  5. Ciao Nellina.......un po' si e un po no.......S.Ciotti senz'altro si........film invece di grande intensità emotiva,fai scorta di fazzolettini.....e tieni cari i ricordi:)))......ciao....!!!

    RispondiElimina
  6. Cara Nella, mi dispiace ma non posso esserti d'aiuto, io il festival di sanremo ho smesso di guardarlo fin dagli anni 70, quando ancora era Festival con la F maiuscola e c'erano fior di cantanti. ora ci sono cantanti annoverati tra i cosiddetti "big" solo perchè hanno partecipato ad una trasmissione televisiva o magari hanno fatto notizia perchè sono passati col semaforo rosso. ma dai!!!!! Ciao!!

    RispondiElimina
  7. Ormai tutte le manifestazioni canore o quasi , puntano meno sulle canzoni e più su altro...
    E' per questo motivo che si dovrebbe capire il perchè vengano ancora fatte...
    I soldi fan comodo a tutti ..belli e brutti..(che poetessa!!!)
    Ciao Vitino..guardati la seconda serata e poi fammi sapere( se la reggi!!!)
    Baciottissimi!

    RispondiElimina
  8. GIANCARLINO anche tu qui , che piacevole sorpresa....
    Non riesco a reggere il film..appena vedo bambini e animali parte l'esplosione di lacrime e chi le ferma più?
    Ormai ci rinuncio...me lo sono fatto raccontare per benino ,anche perchè la trama già la conoscevo e stop.
    Il festival lo vedrò fino alle prime tre canzoni( tempo per cenare).. e poi ?
    Scelgo un altro film....
    Bacionissimi e serena serata!

    RispondiElimina
  9. Quindi ROMOLETTO bello non mi sai dare nessun giudizio sulla serata...
    Da te mi sarei aspettata battute al tritolo..ma quello che hai scritto da' una chiara e concisa idea di come la pensi e non sei il solo...
    Serena e piacevole serata, amico mio!

    RispondiElimina
  10. Il festival della canzone italiana.... vecchio... come vecchia è l'Italia....
    Non lo guardo, se non per pochi minuti, incuriosita più dai presentatori che da altro.
    Andrebbe rimordernato anche questo, come tutto il resto nel nostro amato, ma ormai triste, Paese.

    RispondiElimina
  11. PAOLA cara quanta saggezza nelle tue parole...
    Si dovrebbe anche pensare più di tutto , che resta sempre un Festival della CANZONE.........
    Buon San Valentino , amica mia!

    RispondiElimina
  12. Caramella mia, dopo una assenza di quattro giorni, come posso non commentarti questo magnifico post. SanRemo sarà anche SaRemo...ma ha scassato u ca....volo!!! Almeno dai nomi ho visto che non ci sono più i dinosauri. Ho ascoltato Mengoni e solo lui che se fosse per me lo farei vincitore senza scoltare le latre. Spenderei meno soldi e farei contento anche Berlusconi!!!ahahahaha Ciao Caramè!

    RispondiElimina
  13. GALA adorata...diamo un secondo posto anche al mio amico Kekko dei Modà?
    Dai siamo generose...e noi..lo siamo....
    Vado a controllare se in "Clinica " è tutto a posto...
    TVB

    RispondiElimina